Luci d’artista Salerno

luci d'artista salerno

Luci d’artista Salerno

Dall’anno 2006 l’iniziativa è stata adottata nella città di Salerno. Nel 2009-2010 un gemellaggio ideale tra le città, di Torino e Salerno, ha prodotto uno scambio reciproco di luci per addobbare le strade durante il periodo natalizio. Nel periodo della manifestazione (novembre-gennaio) parte delle luci adottate l’anno precedente dal capoluogo piemontese sono state esposte a Salerno, oltre ad altre opere inedite appositamente commissionate. Nel 2009 invece la città di Torino ha adottato diverse opere del comune campano, iniziando così un “gemellaggio” vero e proprio con scambio delle opere di entrambe le città.

Nel 2011, la manifestazione salernitana che ogni anno attira migliaia di turisti da tutta Italia ma anche dal resto d’Europa, vede la partecipazione dell’artista Nello Ferrigno.I pannelli luminosi da lui disegnati, realizzati dalla ditta torinese così come per molte altre installazioni, sono stati poi scambiati con Torino, per le successive edizioni dell’evento invernale, rinnovando il gemellaggio iniziato cinque anni prima.

Di particolare successo nelle varie edizioni il tema del giardino incantato, che avvolge di luci variegate e sempre diverse il centro storico cittadino, rendendo la Villa comunale di Salerno un autentico giardino fiabesco con maghi, stregoni, tunnel luminosi e figure incantate.

Luci d’artista Salerno, tutte le novità della XI edizione

NUOVE INSTALLAZIONI delle luci d’artista Salerno: Il centro storico è costellato di figure giganti, installazioni di grande impatto ed eleganza sul Corso Vittorio Emanuele dove potete ammirare una cascata di luci, lampadari e globi illuminati. Alla Rotonda c’è una vera e propria ricostruzione di un ambiente da “Le mille e una notte”. Novità anche nel Giardino Incantato della Villa Comunale dove sono state installate luminarie dedicate a nuove fiabe per la gioia dei più piccoli!

RUOTA PANORAMICA: Con l’accensione di Luci d’Artista Salerno è stata installata anche una ruota panoramica di oltre 50 metri nel sottopiazza della Concordia che permetterà a visitatori e residenti di ammirare Salerno illuminata dalle luci da una straordinaria altezza, ogni giorno dalle 10 alle 24! Il prezzo del bigllietto è di 9€ per gli adulti e 6€ per i bambini fino a 10 anni. I possessori della Luci d’Artista Card potranno usufruire dello sconto di 1€!

SAND NATIVITY: Quest’anno novità anche presso la nuova Stazione Marittima di Salerno, dove dall’8 Dicembre 2016 all’8 Gennaio 2017 per l’occasione saranno allestiti i tradizionali e suggestivi presepi di sabbia!

I Mercatini di Natale saranno inaugurati il giorno 6 Dicembre, sul Lungomare Trieste e in altri punti della città, aperti dal Lunedì al Giovedi dalle 10 alle 22, mentre Venerdì, Sabato e Domenica con chiusura alle 24.

Il maestoso albero di Natale, sarà inaugurato in Piazza Portanova il 3 Dicembre.

 

 

 

 

Emersa immagine di Palinuro

Emersa immagine Palinuro

Emersa immagine Palinuro

Emersa immagine Palinuro

 

Desta curiosità l’immagine di una figura simile al nocchiero di Enea scolpita nella roccia.

Il mare di Palinuro restituisce l’immagine del nocchiero di Enea scolpito nella roccia. In località Saline, a poche decine di metri dalle piscine naturali dell’ex club Mediterranee. Il profilo del nocchiero di Enea, che secondo Virgilio morì proprio al largo delle coste campane, fu scolpito all’inizio del ‘900 su una roccia oggi “riscoperta” dall’abbassamento delle acque marine
Palinuro torna a scrutare il mare al largo del Cilento. Le acque marine, in località Saline, a Centola, si sono abbassate, rivelando il profilo del nocchiero di Enea scolpito nella roccia agli inizi del’ 900 da un autore ancora oggi ignoto. Un’opera quasi del tutto dimenticata, che oggi torna letteralmente alla luce.

Le ipotesi più accreditate riguardo l’autore parlano di un amico del grande pittore siciliano Renato Guttuso, autore, a sua volta, di una tela intitolata proprio “Palinuro”, che raffigura il nocchiero di Enea privo di vita, adagiato sulle spiagge dove morì annegato. Per ora non ci sono notizie certe riguardo l’autore della scultura impressa nella roccia, ma dopo questo straordinario disvelamento naturale c’è da augurarsi che gli studi e gli approfondimenti in merito conoscano una svolta.

Articolo scritto da www.infocilento.it

Luciammare

luciammare

Luciammare

Luciammare

Luciammare …la prima edizione del Natale a Marina di Camerota…Le strade di Marina di Camerota saranno decorate da luci splendide che accompagnaranno i visitatori e i cittadini a trascorrere un Natale diverso dal solito… sott’acqua sarà creato un presepe sottomarino che potrà essere visibile attraverso delle escursioni in barca organizzate dalle cooperative locali.

Marina di Camerota diventerà anche una meta turistica non solo d’estate ma anche d’inverno…con il suo favoloso mare che anche in questi periodi fa innamorare chiunque lo guardi….

L’inaugurazione è prevista per il 13 Dicembre, in occasione della festa di Santa Lucia.

 

 

Cilento elisir lunga vita

cilento elisir lunga vita

Cilento elisir di lunga vita

Cilento Elisir lunga vita, una terra di longevità e di salute, in questo territorioa densità di persone che superacento anni di vita è maggiore di quella raggiunta di altre realtà studiate nel mondo.


Da qui è partito uno studio pilota su una delle popolazione più longeve del mondo denominato Cilento Initiative on AgingOutcome. I ricercatori dell’Università La Sapienza di Roma hanno evidenziato nella popolazione reisdente nel territorio Cilentano una bassa concentrazione di adrenomedullina (bio-ADM) circolante che rappresenta un fedele indicatore di un buon microcircolo. Si aprono così nuovi scenari per la ricerca e gli studio per l’allungamento della vita. Fattore fondamentale sembra essere l’utilizzo della popolazione del regime alimentare denominato Dieta Mediterranea studiato e promosso da Ancel Keys, biologo e fisiologo, statunitense che ha passato gran parte della sua vita nel Cilento alla scoperta dell’Elisir di lunga vita.